Date singoli spettacoli:
20-26 Luglio

A Palazzo Ducale alle ore 19:00 (ingresso gratuito)
20 Luglio – Vocione
21 Luglio – Colmorto

In Piazza delle Feste alle ore 21:00 (biglietto € 10)
22 Luglio – Motus Laevus + Esperanto
23 Luglio – Tommaso Perazzo trio
24 Luglio – Ralph Towner
25 Luglio – Unknown
26 Luglio – Rita Marcotulli

Costo biglietto: 10€
Eventuali abbonamenti: non sono previsti abbonamenti
Prevendite: www.happyticket.it
Sito internet: www.gezmataz.org
Notizie specifiche relative a eventuali esclusive di tour degli artisti in programma :
22 luglio – Motus Laevus – nuova produzione in prima esecuzione assoluta
24 luglio – Ralph Towner – prima esecuzione nazionale
25 luglio – Unknown- (in collaborazione con Forevergreen) prima esecuzione assoluta

 

Stante le limitazioni dovute all’emergenza coronavirus che ci ha costretto a rescindere contratti gia attivati a livello internazionale e a modificare la tipologia del festival il cui fulcro, il workshop, per quest’anno non potra aver luogo, abbiamo dovuto riprogrammato gli eventi con alcuni dei migliori artisti disponibili sulla scena nazionale, molti dei quali di respiro internazionale.
Il tema conduttore originario del festival avrebbe dovuto essere il collettivo musicale nell’ambito di un progetto triennale che ha in precedenza trattato la voce e le percussioni. A seguito dell’emergenza la scelta e stata quella di offrire una programmazione di qualita compatibilmente con le possibilita di spostamento in ambito europeo.
Si iniziera il 20 luglio nel cortile maggiore di Palazzo Ducale con Vocione, un duo spericolato in cui la voce di Marta Raviglia e il trombone di Tony Cattano si confrontano su un imprevedibile terreno di gioco. È la musica di volta in volta a suggerire strategie.
Nella seconda serata i Colmorto, con un un progetto nato a Genova, la loro musica parla di attese riempite con fantasie musicali, parla di titoli sbagliati e di sensazioni al limite fra il gradevole e l’odioso.
La terza serata ci sposteremo in Porto Antico sotto il tendone di Piazza delle Feste: protagoniste saranno due band di nostra produzione, Motus Laevus ed Esperanto, promotrici di una musica d’autore in cui si incontrano idiomi differenti a cavallo tra jazz, world music, musica sperimentale e d’avanguardia. I Motus Laevus si esiberanno in anteprima assoluta.
Tommaso Perazzo Trio fa invece perno sull’eccezionale talento al piano del suo leader, giovanissimo ma gia conosciuto in ambito internazionale. Presentera il suo nuovo album “What’s coming next?”
La quinta serata avra come protagonista Ralph Towner, chitarrista, compositore e polistrumentista statunitense da molti anni residente in Italia il cui approccio unico allo strumento e la cui particolarissima vena compositiva lo hanno reso una leggenda vivente ed uno degli artisti di punta della prestigiosa etichetta ECM..
Quello del 25 luglio sara un concerto coprodotto da Gezmataz ed Electropark con interpreti Gianluca Petrella, Marco Tindiglia, Furio Di Castri e Michele Rabbia: una anteprima assoluta realizzata da quattro artisti che affascinati dalle suggestioni dell’eletronica riescono a dar vita ai suoni delle macchine umanizzandole.
Infine il piano solo di Rita Marcotulli, una delle artiste italiane più illustri che per i suoi innumerevoli meriti in ambito musicale ha recentemente ricevuto l’onoreficenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente Sergio Mattarella.
Un programma variegato e di grande qualita che siamo certi potra essere in grado di soddisfare le orecchie più esigenti.